telegram-zoom-attacco-hacker-controllo-computerTelegram ha rilasciato un nuovo aggiornamento. Dopo aver annunciato non una, ma due app web e aggiornamenti significativi per dispositivi mobile, la società ha spostato il focus su Zoom, Slack e altre aziende del settore. Il CEO di Telegram, Pavel Durov, ha annunciato che l’azienda vuole aggiungere una “dimensione video” alle sue chat vocali entro maggio, rendendola una piattaforma adatta anche alle videoconferenze.

I nuovi strumenti dovrebbero essere parte delle chat vocali di gruppo esistenti introdotte alla fine dello scorso anno. La modalità video dovrebbe aggiungere tutta una serie di nuove funzionalità all’app, tra cui condivisione dello schermo, crittografia, cancellazione del rumore, supporto per desktop e tablet. Tutto ciò che puoi aspettarti da uno strumento di questa portata.

Telegram vs Zoom: nuova funzione in arrivo per partecipare a vere e proprie videoconferenze

Il CEO di Telegram ha inoltre annunciato che la società renderà le videochiamate di gruppo regolari come se fossero conversazioni ma in formato video 1: 1. Ha scritto: “Stiamo attualmente testando una versione funzionale delle videochiamate basate sulla versione Web, che verrà aggiunta a breve”. In contrasto con i nuovi strumenti per videochiamate, quelle regolari fanno parte delle app native di Telegram da quasi un anno. Una novità per Telegram anche se già ben nota su altre piattaforme.

L’obiettivo di Telegram è superare la concorrenza, quindi WhatsApp, Messenger, Signal e soprattutto Zoom. Non c’è da sorprendersi se Telegram decidesse eventualmente di rendere queste funzioni a pagamento. Dopotutto, la società ha annunciato l’anno scorso di aver pianificato di monetizzare la sua piattaforma utilizzando funzionalità premium.