metal-gear-solid-remake-david-hayter

Erano ancora gli anni 90 quando avevamo per la prima volta il piacere di conoscere Solid Snake. Oltre alle prime edizioni arcade chiamate Metal Gear, infatti, la prima versione per console chiamata Metal Gear Solid viene lanciata nel 1998. Abbiamo ampiamente trattato la questione di quanto fosse rivoluzionaria all’epoca quella modalità di gioco. Non a caso Hideo Kojima è considerato il padre dello “stealth“, che ormai è diventato uno stile di gioco apprezzatissimo e gettonato. Per anni si è parlato di un remake di questo gioco e forse, finalmente, ci siamo.

Metal Gear Solid Remake, in che modo David Hayter ci ha convinti

Coloro che realmente amano la saga, sanno benissimo chi è David Hayter, lo storico doppiatore di Solid Snake e in un primo tempo anche di Big Boss, successivamente sostituito da Richard Doyle in MGS4 e da Kiefer Sutherland in MGS5.

Hayter che in un primo momento non credeva nella possibilità di un remake, si è dovuto ricredere dopo aver ricevuto un messaggio da un insider di Konami che gli avrebbe lasciato intendere che invece potrebbe non trattarsi unicamente di rumors. Ad avvalorare questa tesi anche alcuni tweet di un paio di settimane fa, in cui la pagina ufficiale di Matal Gear Solid avrebbe avuto uno scambio curioso con un utente di nome Tom Olsen. Il punto è che Tom Olsen sarebbe un personaggio inventato ed esistente nell’universo Metal Gear, il quale lavora come tecnico per Big Shell.

Hayter in un secondo momento si è ricreduto e ha ritrattato la sua versione, ma ormai i fan della saga sono partiti per la tangente e hanno cominciato nuovamente a fantasticare.

L’idea di realizzare una versione per PS5 del videogioco non piace a molti in assenza di Kojima, che ha ormai da anni abbandonato la nave per realizzare la propria casa sviluppatrice, Kojima Production. Per tutti è stato un boccone amaro il dover giocare a un MGS5 incompleto a causa della improvvisa rottura dell’autore con l’azienda. Tuttavia, in mancanza della possibilità di nuovi capitoli canonici (gli spin-off non fanno testo), perché no?

A coloro che desiderano recuperare invece i giochi originali, ricordiamo che esiste una collezione ormai rara chiamata “Legacy Collection“. È pensata per la PS3 e contiene al suo interno tutti i giochi canonici della saga. Precisamente Metal Gear 1 e 2, Metal Gear Solid 1,2,3,4 e il Peace Walker. Successivamente a questi, potrete giocare Ground Zero e Metal Gear 5, sia per PS3 che per PS4.

Gilda Fabiano
Mi chiamo Gilda Fabiano e sono nata all'inizio degli anni 90, decade che ha condizionato interamente la mia vita. Amo infatti la musica di quel periodo, dal grunge al pop, alla discutibilissima musica disco. Amo gli horror di ogni genere e sin da molto piccola ho iniziato a scrivere. Dapprima storie fantastiche e naturalmente horror, poi poesie, filastrocche, per arrivare ai fumetti. Amo cantare e sono passata a lungo anche attraverso la musica, soprattutto il jazz, ma anche questo influenza da sempre la mia scrittura. Ho iniziato ad apprezzare e scrivere articoli al liceo, quando per un progetto con la scuola, ho portato l'inchiesta sul fosforo bianco a Falluja, con il grandissimo aiuto di Sigfrido Ranucci. Nel 2017 ho deciso di avviarmi alla carriera di sceneggiatrice (per fumetti e non) iscrivendomi alla Scuola Internazionale di Comics di Roma. Durante questo percorso ho intrapreso diverse collaborazioni come articolista e recensore per riviste come Città Nuova, rivista online e cartacea di Roma, e il blog di recensioni cinematografiche chiamato Spoilers & PopCorn,. Oltre a collaborazioni come soggettista e ghost writer per diverse aziende ho anche pubblicato una storia breve a fumetti per la giovane casa editrice Bugs Comics. Continuo a scrivere poesie e racconti e da poco ho intrapreso la collaborazione con Tecnoandroid, di cui sono entusiasta!