wirelessTestati per la prima volta dei comandi trasmessi in modalità wireless da un cervello ad un computer. Una scoperta rivoluzionaria per il mondo della scienza e quello della tecnologia che potrebbe rivelarsi un valido aiuto per le persone con paralisi.

Il sistema trasmette segnali cerebrali ad “un singolo neurone a banda larga”. La sperimentazione clinica di questa nuova tecnologia prende il nome di BrainGate. Un piccolo trasmettitore si collega alla corteccia motoria cerebrale di una persona. I partecipanti dei primi test, con paralisi, grazie a questo sistema sono riusciti a controllare un tablet con dei semplici comandi.

Primi test sul nuovo sistema wireless che collega il cervello umano ad un computer

John Simeral, professore di ingegneria presso la Brown University, dichiara: “Abbiamo dimostrato che questo sistema wireless è funzionalmente equivalente ai sistemi cablati. I segnali sono registrati e trasmessi fedelmente. Ciò significa che possiamo usare gli stessi algoritmi di decodifica utilizzati con le apparecchiature cablate. L’unica differenza è che le persone non hanno più bisogno di essere fisicamente legate alle nostre apparecchiature, il che apre nuove possibilità in termini di utilizzo del sistema”.

Musk ha recentemente rivelato che la sua startup Neuralink ha già testato un chip wireless sul cervello di una scimmia che consente di giocare ai videogiochi. Due partecipanti del nuovo studio – di 35 e 63 anni – sono paralizzati a causa di alcune lesioni del midollo spinale. Sono stati in grado di utilizzare il sistema wireless ininterrottamente per un massimo di 24 ore e direttamente a casa piuttosto che in laboratorio.

Leigh Hochberg, professore della Brown University e leader della sperimentazione clinica BrainGate, afferma: “Con questo sistema siamo in grado di osservare l’attività cerebrale per lunghi periodi. Questo ci aiuterà a progettare algoritmi di decodifica che forniscono il ripristino continuo, intuitivo e affidabile della comunicazione e della mobilità per le persone con paralisi”.