google-operazione-antiterrorismo-bug

Google offre diverse servizi e tra questo ce n’è uno che mira a scovare exploit e falle di sicurezza in vari sistemi, piattaforme e altro ancora. Tutto questo viene effettuato tramite il team di Project Zero il quale di recente ha scoperto qualcosa in particolare. Nel tentativo di risolvere una strana vulnerabilità di Chrome si sono imbattuti in ben altro rispetto al solito.

Mentre il team di Google sistemava la falla, si sono accorti che quest’ultima stava venendo sfruttata per un’operazione di antiterrorismo. L’operazione in sé non stava venendo condotta da autorità statunitensi, ma neanche da paesi considerabili nemici del paese. Apparentemente era gestita da un paese occidentale alleato.

 

Google e l’operazione di antiterrorismo

Attualmente non si sa niente in merito e considerando quello che c’è in ballo, risulta anche ovvio il perché. Non si sa neanche se Google abbia scoperto quale paese stava portando avanti questa operazione o se in realtà nel sistemare non è riuscita trovare abbastanza informazioni. Di certo il team in questione non si può comportare come al solito a livello di divulgazione di quanto appreso.

Il comparto del progetto di Google si può comprendere con tramite queste parole: Project Zero è dedicato a trovare e correggere le vulnerabilità 0-day, e pubblicare la ricerca tecnica progettata per far progredire la comprensione delle nuove vulnerabilità di sicurezza e le tecniche di sfruttamento in tutta la comunità di ricerca. Crediamo che la condivisione di questa ricerca porti a migliori strategie difensive e aumenti la sicurezza per tutti. Non eseguiamo l’attribuzione come parte di questa ricerca.”