aerei

Sono passati oltre 100 anni dalla prima volta in cui un aereo ha solcato i cieli e il mondo dell’aviazione ha fortunatamente compiuto passi da gigante.

Nel corso degli anni si sono susseguiti modelli tecnologicamente avanzati, ma la storia è colma anche di aerei ed elicotteri che hanno lasciato alquanto a desiderare. Ecco un elenco dei peggiori mai realizzati:

Christmas Bullet

Christmas Bullet

Il Christmas Bullet è considerato all’unanimità il peggior aereo di sempre. Progettato dal dottor William Whitney Christmas, considerato un vero e proprio ciarlatano, il modello non aveva dei montanti che sostenevano le ali.

Dovevano sbattere come se fossero quelle di un uccello e ovviamente il prototipo è andato distrutto durante il primo volo. Un progetto fallimentare in partenza.

Heinkel He-162

Heinkel He-162

Modello aereo progettato durante il regime nazista. Fu prodotto in soli 90 giorni e i tedeschi ne vollero costruire 3000 al mese.

 

Un progetto eccellente in partenza, ma che necessitava di una gestione oculata, mai avvenuta. La parte più grave era rappresentata dalla posizione scomoda del motore, inserito sopra la cabina di pilotaggio.

Ciò significa che i piloti correvano il rischio continuo di venir risucchiati dal motore. E non è tutto, perchè la colla utilizzata per l’aereo corrodeva la cellula all’interno.

 

I peggiori modelli aerei mai realizzati

 Fairley Albacore

blank

Doveva essere l’aereo principale della Royal Navy, ma venne silurato dopo poche occasioni. I piloti non avevano piacere nell’entrare in cabina e lo ritenevano scomodo sotto ogni aspetto.

Ca 60 Noviplano

blank

Progettato negli anni ’20 dal costruttore italiano Caproni, doveva trasportare 100 passeggeri attraverso l’Atlantico. Design davvero orrendo, con tre serie di tre ali e otto motori.

Si schiantò in acqua dopo un solo volo. Il pilota uscì illeso, ma l’aereo fu distrutto in un incendio dopo essere trascinato a riva. Da quel momento in poi, tutti i modelli a nove ali sono stati banditi dai modelli di aviazione.

Soviet MiG-23

blank

Il Soviet MiG-23 è stato il principale modello delle flotte di caccia del Patto di Varsavia negli anni ’70 e ’80. La velocità era il suo forte, ma il design non era dei migliori.

Un design ad ala oscillante e il pilota era costretto a sedere su di una cabina di pilotaggio stretta e angusta, con una scarsa visuale posteriore.

Al termine della Guerra Fredda, i modelli del Soviet MiG-23 sono stati abbandonati a favore del MiG-21 ad ala a delta.

Messerschmitt Me 163 Komet

Messerschmitt Me 163 Komet

Il Messerschmitt Me 163 Komet era un intercettore a razzo ideato per abbattere i bombardieri pesanti che razziavano la Germania.

Poteva volare a sole 100 miglia orarie più veloce di qualsiasi altro aereo da combattimento, ma era dotato di soli tre minuti di carburante.

Blackburn Botha

Blackburn Botha

Il Blackburn Botha era un bimotore torpediniere e ricognitore, che volò per la prima volta nel 1938. Il problema primario era dato dalla vista offuscata del compartimento dell’equipaggio.

Diede vita a molti incidenti nel corso degli anni e i modelli furono ritirati in breve tempo. Un modello aereo, in definitiva, che si rivelò essere un fallimento, non adempiendo ai ruoli per cui era stato progettato.