Asteroide: si chiama 2001 F32 e sarà la minaccia più grande del 2021

Preparatevi per il 21 marzo perché un asteroide “potenzialmente pericoloso” sfiorerà la Terra, con una distanza piuttosto ridotta (circa 2 milioni di chilometri). Stiamo parlando di un corpo celeste scoperto nel 2001 il quale, per tale ragione, prende il nome di 2001 F32.

La distanza ridotta di cui vi abbiamo appena parlato però non deve essere per alcuna ragione motivo di preoccupazione. La NASA ha comunicato alcune informazioni sull’asteroide, ovvero la velocità (circa 124mila chilometri orari) e il diametro (poco più di un chilometro). Per intenderci insomma, pari alla grandezza del ponte di San Francisco, il Golden Gate.

Asteroide: la nuova minaccia di marzo

Qualora il vostro livello di ansia non dovesse essere sceso, ci teniamo a dirvi che il famoso asteroide è tenuto costantemente sotto controllo. Durante tale evento, infatti vista la ridotta distanza tra questo e la Terra, sarà possibile analizzarlo con precisione (ciò non si ripeterà più per i prossimi 150 anni).

Tornando alla nascita di tutto, è comprensibile che si creda che i dinosauri si siano estinti a causa di una cometa e non per via di un asteroide. Secondo uno studio effettuato in Inghilterra e pubblicato su Scientific Reports a impattare in Messico, causando la fine del 75% della vita sul pianeta, fu una cometa dal diametro di una decina di chilometri proveniente dalla nube di Oort, situata ai confini del sistema solare.

Come sempre però vi sono altre fonti che affermano l’esatto contrario. Difatti secondo alcuni elementi tutto ciò non è possibile per via dell’elevato livello di iridio presente nel cratere messicano. L’iridio, infatti, è un elemento presente negli asteroidi e non nelle comete.