blank

Gli utenti di WhatsApp sono sempre molto curiosi verso i possibili aggiornamenti della piattaforma di messaggistica. Nei giorni scorsi vi abbiamo mostrato alcuni delle possibili novità per il servizio, tra cui l’introduzione della piattaforma WhatsApp Pay e l’estensione per i servizi di smart working.

 

WhatsApp, stop a questi smartphone nei prossimi mesi

WhatsApp ha ufficializzato oramai una strategia molto chiara in termini di aggiornamenti. La piattaforma di messaggistica privilegia infatti gli upgrade su smartphone di ultima generazione e sui dispositivi maggiormente utilizzati tra Android ed iPhone. La stragrande maggioranza di upgrade è quindi indirizzata agli smartphone più popolari. Gli stessi sviluppatori, come dimostrato anche negli anni scorsi, si riservano con costanza di rivedere la compatibilità della chat con smartphone divenuti obsoleti.

Allo stato attuale, WhatsApp non è più disponibile per gli iPhone e per i dispositivi Android della primissima ora. Allo stesso tempo, il servizio di messaggistica – non senza polemiche – ha abbandonato anche i dispositivi che si servivano del sistema operativo Windows Phone. 

A breve potrebbe essere prevista una nuova serie di dispositivi non compatibili con il servizio di messaggistica. Per quanto concerne gli iPhone, WhatsApp potrebbe non essere più operativa su iPhone 7 e versioni precedenti. La chat, invece, dovrebbe essere non più compatibile con gli smartphone  Android con versioni del sistema inferiori alla 3.0.

Cosa significa la mancata compatibilità di WhatsApp in termini concreti? Le evenienze sono due: nella prima, la chat laddove presente sul dispositivo resterebbe accessibile ma senza la possibilità di upgrade di sicurezza. In caso contrario, WhatsApp sarebbe del tutto inaccessibile anche laddove già installata sullo smartphone.