blank

Doveva essere gennaio il mese magico dell’apparizione del nuovo remake di Prince of Persia Le sabbie del tempo, ma a quanto pare qualcosa non ha funzionato. A partire dal trailer presentato al pubblico a fine 2020, che annunciava l’uscita del titolo. Il trailer in questione è stato pesantemente criticato, sia per quanto riguarda l’aspetto grafico del titolo, che appariva ancora troppo poco moderno rispetto agli attuali standard, sia alla questione delle illuminazioni presenti nelle varie scene di gameplay.

Sembra di conseguenza che il team abbia optato per una scelta saggia e conservativa: in attesa di ulteriori ritocchi e modifiche è meglio posticipare la sua uscita per evitare di incorrere nelle stesse problematiche di critica e pubblico riscontrare ad esempio da Cyberpunk 2077.

 

Un remake poco moderno

Dalle dichiarazioni del team di sviluppo Ubisoft, sembrava essere trapelato che le scelte di ammodernamento grafico fossero state dettate dalla necessità di mantenere invariate le atmosfere originali, ma sono state tante le critiche ricevute dai modelli grafici creati e proposti al pubblico. Senza dubbio critica e gamers si aspettavano qualcosa in più e non lo hanno tenuto nascosto. Ecco qui di seguito il testo dell’annuncio ufficiale rilasciato da Ubisoft:

blank

Sembra quindi che la data sia stata non solo spostata (in precedenza dopo il primo rinvio si parlava di marzo 2021), ma a data da destinarsi. Sarà stata la scelta più saggia per un titolo di questa caratura, oppure Ubisoft avrebbe dovuto proseguire per la propria strada? L’unica sicurezza e che ci sono tantissimi gamer che non vedono l’ora di mettere le mani su un classico senza età come questo.