Google mapsGoogle Maps porta quotidianamente con sé molte novità, e una di queste riguarda una piccola icona che ha riscosso particolare interesse in queste settimane. Quella di cui vi parliamo è l’icona riguardante chi usa la bicicletta, denominata “bike“. La suddetta è entrata in funzione anche nel nostro paese, dove dal mese di dicembre 2020, è possibile ricercare la via migliore per collegare due luoghi spostandosi in bicicletta, anche seguendo le apposite piste ciclabili. Tutto ciò avveniva già per quanto concerne gli spostamenti in auto, mezzi pubblici e a piedi, ma questa è un assoluta novità.

 

 

Google Maps: la nuova feature è una manna dal cielo per i ciclisti

Il colosso di Mountain View aveva annunciato questo cambiamento a luglio del 2020, ma solo nelle ultime settimane il servizio è entrato ufficialmente in funzione. Questo per chiudere un anno dove, in Italia in special modo, si è fatto un uso davvero ampio della bicicletta da parte del pubblico. Lo stesso pubblico che ora può usufruire di un nuovo strumento per la pianificazione di viaggi a breve, medio o lungo raggio.

In 30 paesi del mondo la nuova feature di Google Maps per le biciclette è già attiva, ed è pronta a fornire indicazioni utili ai ciclisti usando le info fornite dalle amministrazioni locali e dai sistemi tecnologici, oltre alle segnalazioni degli utenti stessi. Di fatto, come accade per le mappe per le automobili, anche per le bici c’è bisogno di una pianificazione varia, dando sempre aggiornamenti in tempo reale.

Per esempio, se prendiamo come punto di inizio Milano e punto d’arrivo Torino, le informazioni che ci fornisce Google Maps non tengono conto solo dei chilometri che separano i due luoghi, bensì anche dei dislivelli (salita e discesa) e delle altitudini della città considerate. Ovviamente, anche delle svolte da fare e del tempo complessivo stimato.