Che fine hanno fatto quei vecchi cellulari che eravamo soliti utilizzare prima dell’avvento dello smartphone? Alcuni, perduti per sempre. Altri, probabilmente giacciono dimenticati in qualche angolo remoto della casa. E pensare che proprio quel vecchio cellulare che hai deciso di abbandonare e far impolverare potrebbe valere oro per i collezionisti. Sono molte, infatti, le persone alla ricerca di alcuni modelli iconici del passato e sarebbero disposti anche a pagare un bel po’ di soldi per acquistarli.

Hai in casa un vecchio cellulare? Può valere oro per i collezionisti

Già dando un’occhiata al sito VintageMobile potrai capire quanto viene attualmente valutato un determinato cellulare e, se sei ancora in possesso di uno di questi cellulari d’epoca e, se soprattutto sono tenuti in ottime condizioni e completi di tutti gli accessori originali, puoi considerare di metterli in vendita e guadagnarci un bel gruzzoletto.

  • Tra i vecchi cellulari più desiderati e pagati in assoluto, c’è il Motorola DynaTAC 8000x, con solo trecentomila esemplari in tutto il mondo. Oggi, un Motorola DynaTAC 8000x funzionante può essere valutato fino a 1.000 euro.
  • Hai avuto l’iPhone 2G e dopo essere passato ad un modello superiore hai deciso di dirgli addio? Il suo valore oscilla tra i 300 ed i 1.000 euro!
  • Un Ericsson T10 funzionante e in buone condizioni estetiche può arrivare a valere 2.000 euro.
  • Nokia 9000 (1996), con il suo design iconico dotato di tastiera QWERTY. Può essere valutato fino a 500 euro.
  • Motorola StarTAC è stato il primo cellulare a conchiglia. Può essere valutato fino a 500 euro.
  • L’intramontabile Nokia 3310, il cellulare indistruttibile. Con oltre 126 milioni di unità vendute, è stato uno dei cellulari più venduti al mondo. Può essere valutato fino a 130 euro.