Nostradamus: non sarà il Covid a distruggere la Terra, ecco cosa accadrà

Un noto cantante diceva: “Il meglio deve ancora venire”. Ironia della sorte, è proprio così. Purtroppo però le notizie in questo caso non sono positive, al contrario. Dopo aver “superato” il momento peggiore della pandemia, sta per aprirsi un nuovo e tragico capitolo. Il 2021 non sarà più cauto del 2020, né tantomeno ci regalerà la tregua. Cos’altro deve accadere secondo Nostradamus? Continuate a leggere e lo scoprirete.

 

Nostradamus: cosa ci dice in merito al 2021?

Il nuovo capitolo si aprirà, secondo Nostradamus, con l’entrata in scena di un meteorite rischioso per la Terra. Egli scrisse: “Riesci a vedere il fuoco dal cielo, una lunga scintilla che brucia? Nel cielo puoi vedere il fuoco e una lunga scia di scintille“. Per fortunata la NASA ci tranquillizza ricordandoci che non si correrà alcun rischio per i prossimi 100 anni.

I nuovi prodotti guideranno l’esercito. Il duca privato degli occhi è a Milano in una gabbia di ferro“. Secondo alcuni interpretazioni egli alludeva ad una sorta di chip che verrà impiantato nella mente dei soldati. Ma non finisce qui, perché secondo Nostradamus, potremmo andare incontro ad una strage ancor più grande: “Dopo una grande angoscia per l’umanità, se ne prepara una ancora più grande“. Il filosofo, inoltre, scrisse di una possibile  tempesta solare e uno strano cambiamento climatico (che stiamo già subendo). “Vedremo l’acqua salire e la terra cadere sotto di essa“.

Per concludere in bellezza, secondo Nostradamus il 25 novembre 2021 si manifesterà un grande terremoto lungo la faglia di San Andreas in California. E ancora, vi sarà la probabilità dell’arrivo una guerra o un periodo caratterizzato dall’islamismo: “A causa della discordia e della negligenza francesi, ai maomettani verrà data una possibilità. Il porto di Marsiglia sarà coperto di barche e vele“.