pelle elettronica

Se pensate a dispositivi elettronici indossabili, cosa vi viene in mente? Sicuramente fate subito riferimento a dispositivi che possono essere adagiati sulla nostra pelle consentendoci così di reagire a stimolare provenienti dall’esterno. Stimoli ai quali il dispositivo è in grado di rispondere. Già numerosi gruppi di ricercatori nel mondo hanno realizzato vari prototipi di pelle elettronica, ma quella messa a punto da scienziati arabi ha sicuramente dell’incredibile. Si tratta di una pelle elettronica in grado di mimare la sensibilità, l’elasticità e la forza della pelle umana.

A presentare questa straordinaria creazione è uno studio pubblicato sulle pagine della prestigiosa rivista scientifica Science Advances. Lo studio in questione riporta la firma di un team di scienziati dell’Università per la Scienza e la Tecnologia re Abdullah (Arabia Saudita). Gli studiosi arabi hanno creato una pelle elettronica dalle caratteristiche davvero stupefacenti poiché riesce a mimare eccellentemente la sensibilità della pelle umana. Questa pelle consta di un idrogel nel quale si trovano nanoparticelle di silice e uno strato di titanio. Il tutto al fine di aumentare la robustezza e la sensibilità di questa creazione.

L’idrogel, come lo stesso nome suggerisce, è costituito quasi interamente da acqua e dunque, è compatibile con i tessuti della pelle umana. Grazie a queste sue caratteristiche strutturali, la pelle elettronica riesce a mimare le molteplici funzioni e aspetti naturali di quella umana come, ad esempio, la percezione delle temperature e delle superfici. Il tutto, in tempo reale e con un’accuratezza senza precedenti.

Si tratta di una grande invenzione con la quale i ricercatori arabi sperano, in futuro, di poter mettere a punto dei computer indossabili.