coronaviruscontagi oggi, 28 novembre 2020, restano perfettamente in linea con quanto osservato nei giorni scorsi, hanno infatti raggiunto 26’323 unità, con un numero di tamponi abbastanza elevato, più precisamente pari a 225’940. I decessi, finalmente, vedono un netto calo.

I dati diffusi in questa giornata di fine novembre dal Ministero sono in linea con le aspettative, infatti i guariti salgono di 24’214, mentre fortunatamente le persone che sono venute a mancare sono 686, molte meno rispetto alle 827 delle scorse 24 ore. Attualmente in Italia abbiamo 789’308 positivi, di cui 33’299 sono i pazienti effettivamente ricoverati in ospedale, mentre 3762 sono in terapia intensiva con sintomi, tutti i restanti sono invece in isolamento domiciliare.

Dall’inizio della pandemia, in Italia si sono registrati 1’564’532 casi di Coronavirus, con più precisamente 720’861 guariti 54’363 vittime.

 

Contagi oggi 28/11/2020: cosa succede nelle regioni

La regione più colpita del nostro paese continua ad essere la Lombardia, con una crescita odierna di 4’615 unità, a fronte comunque di un elevato numero di tamponi processati nel corso delle ultime 24 ore. Il distacco rispetto alla seconda della classifica è meno marcato rispetto al passato, infatti il Veneto ha totalizzato 3’498 nuovi casi, seguito poi dalla Campania con 2729 contagi.

L’Emilia Romagna si trova al quarto posto con 2172 nuove persone contagiate, seguita poi dal Piemonte con una forte crescita di 2157 casi. Sempre sopra le 1000 unità si posizionano la Toscana con 1196, la Sicilia con +1189, Friuli Venezia Giulia +1432 e la Puglia con addirittura 1573.

Tutte le altre regioni hanno totalizzato meno di 1000 contagi, tra cui Liguria +454, Marche +473, Abruzzo +532, Umbria +348, provincia autonoma di Bolzano +494, Sardegna +311, provincia autonoma di Trento +219, Calabria +426, valle d’Aosta +72, Basilicata +215 e Molise +148.