Google, Android 10, Android 11, Android 12, Play Store

Il lavoro di affinamento di Android da parte di Google è un processo continuo. Il colosso di Mountain View cerca sempre di introdurre nuove feature per migliorare il sistema del robottino.

Spesso queste nuove caratteristiche coincidono con funzioni utilizzabili dall’utente finale. Altre volte invece, i cambiamenti sono nel codice dell’OS e quindi modificano il sistema dall’interno. Nel secondo caso a giovarne sono principalmente gli sviluppatori che possono ottimizzare al meglio il proprio lavoro.

Secondo un recente report di XDA, sembra che Android 12 sarà caratterizzato da un importante cambiamento nel codice. In particolare, Google ha scelto di rendere Android Runtime (ART) separato dal sistema. Il software entrerà a far parte Project Mainline, una tecnologia che permette di rendere il sistema operativo modulare.

Google sta lavorando per rendere Android 12 sempre più modulare

In questo modo, ART potrà essere aggiornato separatamente dal sistema operativo completo, come avveniva in passato. Gli aggiornamenti possono essere rilasciati direttamente tramite Play Store o tramite i Google Mobile Services, senza dover aspettare una versione completa di Android.

La scelta di Google si è resa necessaria per rendere Android sempre fruibile e soprattutto per limitare i ritardi negli aggiornamenti che da sempre affliggono il sistema del robottino. L’obiettivo finale di Google è quello di riuscire a rendere l’OS sempre più modulare per facilitare il compito agli sviluppatori, evitando di dover riscrivere il codice nel caso delle versioni personalizzate dai produttori.

Al momento la soluzione è in fase di sviluppo e molto probabilmente verrà inserita in Android 12. Tuttavia, come sempre in questi casi, non c’è una data di rilascio certa. Bisognerà aspettare maggiori dettagli da parte di Google.