offerteGli utenti TIM, Tiscali e Vodafone incorrono in nuovi aumenti per le offerte segnalate dai rispettivi gestori di telefonia mobile. Alcune tariffe, infatti, incontrano una modifica unilaterale prontamente notificata a chi di dovere tramite informativa SMS. Gli utenti che non hanno preventivamente esercitato il diritto di recesso si sono trovati poi con un costo maggiore per mantenere in attivo le promozioni su SIM ricaricabile. Ecco quali sono le nuove condizioni di accesso.

 

Gli aumenti delle offerte sono arrivati: ecco quelli di TIM, Tiscali e Vodafone

TIM ha deciso che le sue offerte devono costare 1,90 euro al mese in più con l’aggiunta di minuti illimitati o 20 Giga Extra al mese per gli utenti che scelgono sulla base delle proprie preferenze personali.

Tiscali, allo stesso tempo, ha offerto la possibilità di estendere il proprio bundle per 2,99 euro al mese aggiuntivi con la concessione di:

  • 60 minuti di chiamate aggiuntive
  • 10 SMS
  • 1 Giga di traffico dati in 4G LTE

La sorte peggiore è toccata agli utenti Vodafone Italia. Tanti hanno disdetto l’accordo scegliendo di spendere meno orientandosi ad altro operatore ed altra categoria di tariffa. Nello specifico il messaggio informativo ha comunicato che:

“A partire dall’8 Dicembre 2019, il costo della tua offerta Internet Unlimited + aumenterà di 2,99 euro al mese. Consentendoci di continuare a investire sulla rete per offrirti sempre la massima qualità dei nostri servizi. Per maggiori informazioni vai su voda.it/info. Ti ricordiamo che, ai sensi dell’articolo 70 comma 4 del Decreto legislativo 1° Agosto 2003 n. 259, della Delibera 519/15/CONS e delle Condizioni Generali di Contratto, se non accetti tale modifica hai diritto a recedere dal contratto o passare ad altro operatore mantenendo il tuo numero. Non vi saranno penali nè costi di disattivazione fino al 7 dicembre 2019, ossia fino all’ultimo giorno di validità delle precedenti condizioni, specificando come causale del recesso “modifica delle condizioni contrattuali“.