blankcontagi continuano a crescere sul territorio italiano, sebbene comunque si sia registrato anche un picco relativo al numero di tamponi processati nel corso delle ultime 24 ore. Sono 10’925 le persone risultate positive.

Il bollettino quotidiano è in parte preoccupante, il numero di tamponi su cui ci basiamo è altissimo, sono 165’837 le unità controllate nell’ultimo giorno (ieri erano 150’377), con un incremento effettivo di 10925 soggetti risultati positivi (contro i 10’010 di ieri). Nel corso delle ultime 24 ore sono decedute 47 persone (contro le 55 di ieri), mentre sono guariti 1’255. Nel momento in cui vi scriviamo, i soggetti verificati positivi sono 116’935, di questi 109’613 sono in isolamento domiciliare, 705 sono in terapia intensiva, mentre 6’617 sono ricoverati con sintomi.

Dall’inizio della pandemia il numero di casi totali da Coronavirus in Italia è salito a 402’536, con 249’127 persone guarite e 36’474 decessi.

 

Contagi: cosa succede nelle regioni

blank

Per il quinto giorno di fila, la Lombardia è la regione che ha fatto registrare il maggior numero di contagi, sono 2’664 le persone risultate effettivamente positive. Al secondo posto sale pericolosamente la Campania, con 1’410 casi, seguita infine dal Lazio con i suoi 994 casi.

Appena sotto si posiziona il Piemonte, con una crescita di 972, che distacca di pochissimo la Toscana con i suoi 879 nuovi contagi. Proseguendo nella disamina delle regioni più colpite, ecco arrivare Emilia Romagna con +641, Veneto con +774, Toscana con +879, Liguria con +464, Sicilia con +476 e Puglia con +350.

Naturalmente nessuna regione ha fatto registrare 0 contagi, le meno colpite sono le solite Basilicata, Molise e Valle d’Aosta, nelle quali comunque i casi positivi sono stati vicini quasi alle 50 unità.