cartelle esattoriali equitalia fiscoCi sono vincitori e vinti con le cartelle Equitalia che sono state chiuse a valle di un’imposizione giuridica impartita dai membri della Corte di Cassazione.

Il nodo della questione si scioglie con l’annullamento perentorio ed incondizionato dei debiti e degli interessi di mora segnalati negli anni 2000-2010 per tasse come multe e bollo auto. Ogni posizione debitoria viene archiviata con la chiusura dei contenziosi che hanno spaccato l’opinione pubblica causando il pronto intervento delle massime cariche istituzionali intervenute con durezza di fronte alla nuova Ordinanza n. 28072/2019. Scopriamo cosa prevede.

 

Equitalia sconfitta dalla decisione che chiude ogni debito e brucia le cartelle esattoriali

Basti sapere che 1000 Euro Gratis sono stati abbonati a coloro che per diversi anni hanno fatto coming-out dalle imposizioni del Fisco. Con Agenzie delle Entrate al comando della sezione Riscossione si è votata la fiducia incondizionata agli evasori fiscali. Ogni posizione di debito è stata coperta con la risultante di un generale malcontento sfociato in polemica e aspri interventi stampa. Uno dei più eclatanti è stato quello di Giuseppe Conte che ha così risposto ai termini della nuova Ordinanza:

“Ciò crea un precedente per eventuali future problematiche legate alla gestione dei capitali. Soprassedere sulla questione debiti consente l’incentivazione del reato. Tutto ciò attua un ammanco dei capitali dello Stato ed un precedente importante nella gestione della Pubblica Amministrazione”.

Dal lato opposto il ferreo sostenitore dei diritti degli italiani Matteo Salvini che ha replicato, nemmeno troppo velatamente, con la sua personale soddisfazione di fronte ad una decisione che alleggerisce gli obblighi sulle provate famiglie italiane dopo la crisi ed il Covid. Niente da fare, ad ogni modo, tutto è già stato deciso a tavolino.