Truffe Call Center

Questo 2020, con la pandemia di Coronavirus, ha visto intensificarsi l’attività dei truffatori, in particolar modo tramite i mezzi del telefono e di internet. Due modalità molto simili, che hanno portato molte persone ad essere ingannate, con l’attivazione di servizi non richiesti, o ancora peggio, tramite la stipulazione di veri e propri contratti-truffa.

Esistono dei modalità consolidate per determinare la veridicità di un’offerta o l’esistenza di un’azienda. L’IVASS, che si occupa proprio di questo campo, mette a disposizione dei consumatori un servizio di ricerca aziende sul proprio sito, che mette in grado gli utenti di distinguere servizi e aziende false. Nel momento in cui si va a stipulare dei contratti o delle polizze online, bisogna essere sempre molto accorti, soprattutto se si opera esclusivamente online, senza passare per alcuna sede fisica. Cadere in una truffa potrebbe essere più facile del previsto. Ecco alcuni consigli per evitare di perdere molti soldi.

 

Come evitare le truffe assicurative

I siti che si occupano di servizi di questo tipo, anche sui social, devono sempre indicare:

  • i dati identificativi dell’intermediario;
  • l’indirizzo della sede, il recapito telefonico, il numero di fax e l’indirizzo di posta elettronica certificata;
  • il numero e la data di iscrizione al Registro unico degli intermediari assicurativi e riassicurativi e l’indicazione dell’assoggettamento al controllo dell’IVASS.

I siti o i profili Facebook che non espongono le informazioni riportate e indicate sopra non sono conformi alla disciplina in tema di intermediazione assicurativa. Se l’utente decide di proseguire lo stesso con una transazione senza che vi siano i requisiti minimi specificati qui, si espone al rischio di stipulazione di polizze contraffatte.

Per gli intermediari dello Spazio Economico Europeo (SEE) abilitatati ad operare in Italia il sito è obbligato a riportare anche il numero di iscrizione nel Registro dello Stato membro di origine, l’indirizzo email e la dichiarazione di abilitazione all’esercizio dell’attività in Italia.

Mi raccomando, prestate sempre la massima attenzione durante questo tipo di operazione. Meglio perdere qualche minuto di ricerca in più piuttosto che cadere in qualche truffa e perdere molti più soldi.