canone rai

Nel passato recente, circolava una voce sulla possibile abolizione del pagamento del Canone RAI e anche del bollo auto, tasse che non piacciono a nessuno e che in molti ritengono, a torto o a ragione, ingiuste da pagare. A questo proposito, per spiegare in due parole che tipo di tasse siano entrambe, il bollo auto non è altro che la tazza di possesso del vostro mezzo di trasporto, che va pagato annualmente e il cui prezzo varia in base al mezzo stesso. Lo stato guadagna circa 6 miliardi di euro annui su questa tassa. Il Canone RAI è invece la tassa di possesso su un televisore o un qualunque dispositivo ne possa fare le veci. Ha un costo di 100 euro annui che viene automaticamente rateizzato all’interno delle bollette della luce e permette allo stato di guadagnare circa 1,5 miliardi di euro ogni anno. Gli unici utenti che possono esimersi dal pagarla, sono coloro che dichiarano un reddito annuo inferiore ai 7000 euro o anche gli over 75.

Abolizione del canone e del bollo: ecco la situazione attuale

La notizia sull’abolizione di queste tasse non era altro che una fake news: in questi tempi molto difficili in cui sul nostro Paese grava già un considerevole debito pubblico, l’inevitabile crollo economico dovuto alla paura compulsiva da coronavirus non sta facendo altro che affossare ancora di più la situazione economica italiana. Non è quindi questo il momento in cui il governo rinuncerebbe mai a 7,5 miliardi totali di euro che senza ombra di dubbio servono e serviranno sempre di più, le speranze per il futuro però, non muoiono mai.