SIMMolti potrebbero definirle come “SIM da aristocratici“. Sono le schede telefoniche più rare in assoluto e, come giustamente sappiamo, più sono uniche più valgono a livello economico. Gli esperti le classificano come schede di tipo Top e Gold. Diventano tali per l’unicità del numero di telefono associato. Tante più sono le cifre ricorrenti per numero e prefisso e tanto più vengono pagate da collezionisti, sceicchi, importanti società per azioni e manager sportivi. Come testimoniato dal nostro intervistato speciale è possibile ricevere anche proposte milionarie.

L’interesse verso quello che è diventato un vero e proprio business è nato da anni ma è tornato in auge dopo i risultati pubblicati da “Le Iene” dopo l’asta di beneficenza cui hanno partecipato gli operatori TIM, Wind, 3 Itaila e Vodafone. Il riscontro avutosi ha prodotto un risultato davvero ragguardevole che riproponiamo con l’elenco dei guadagni maturati e devoluti all’Istituto Nazionale per la lotta ai Tumori. Scopriamo come è andata.

 

SIM all’asta: valgono più di quanto tu possa pensare, ecco il resoconto

  • 339 YYXXXXX – TIM ha devoluto 2’210 euro con questo numero.
  • 33Y XXXXXXX – TIM ha devoluto 8’600 euro con questo numero.
  • 342 XXXXXYY – Vodafone è riuscita a donare 1’920 euro con la vendita di questo numero.
  • 320 XYZYZYZ – Wind è riuscita a donare 856 euro con la vendita del numero.
  • 393 XY9XXY9 – 3 Italia ha donato 343 euro.

Niente male, vero? Ma come facciamo noi utenti privati a raggiungere simili risultati? Semplice, il metodo migliore pare possano essere i forum di discussione, punto di incontro tra appassionati e fan delle SIM Top e Gold. Potreste ottenere proposte davvero considerevoli. Giocate bene… le vostre carte.