Il Ray Tracing rappresenta una delle innovazioni più importanti degli ultimi anni. La nuova modalità di gestione delle luci e delle ombre all’interno dei giochi, introdotta con le RTX di prima generazione, ha dato il via alla creazione di contenuti spettacolari. Tuttavia, lo sforzo che la GPU deve sostenere per far girare un gioco con Ray Tracing attivo è impressionante. Per questo motivo è stato elaborata una nuova tecnologia, chiamata DLSS 2.0 che va a mitigare la perdita di FPS grazie all’intelligenza artificiale. Lo abbiamo già visto in Minecraft, nel quale l’aggiornamento ha portato un miglioramento grafico senza precedenti.

Ora è arrivato il turno di un altro gioco famosissimo, una dei più diffusi tra i gamer di tutto il mondo. Stiamo parlando di Fortnite.

 

Fortnite: il supporto al Ray Tracing potrebbe trasformare il Battle Royale

Durante la conferenza stampa che ha visto la presentazione delle schede video di seconda generazione di casa Nvidia e l’introduzione del DLSS 2.0, è stato annunciata anche una novità sconvolgente. Nvidia ha lanciato un brevissimo trailer che annuncia il supporto al Ray Tracing per il Battle Royale di fama mondiale. Ecco qui di seguito il video:

Visti i progressi fatti da Minecraft, Fortnite potrebbe diventare in breve tempo ancora più famoso grazie a questa novità. Tuttavia l’utilizzo della modalità Ray Tracing sarà disponibile solo per i pc dotati di scheda RTX di fascia alta. Visto l’annuncio del supporto, potrebbe anche essere in previsione un’uscita su PS5, che a sua volta supporterà il Ray Tracing di nuova generazione su console.

Fateci sapere le vostre impressioni sul teaser nei commenti e continuateci a seguire per rimanere aggiornati sulle novità di Fortnite.