aggiornamento Windows 10Windows 10 garantisce un servizio eccezionale per i suoi miliardi di utenti. Gli aggiornamenti arrivano con assidua frequenza garantendo upgrade per le performance generali e la stabilità come anche maggiore sicurezza ed esperienza utente più fluida e lineare. Il team di Redmond è costantemente impegnato nel perseguire la sua filosofia “Windows as a Service” e con l’ultima Insider Preview Build non ha certo tradito le aspettative realizzando un pacchetto di novità decisamente importanti ed interessanti per tutti. Ecco cosa è emerso da una analisi preliminare del pacchetto.

 

Windows 10 applica diversi cambiamenti rilasciando il changelog ufficiale con la Preview della nuova versione

Il menu Start completamente rinnovato è la prima cosa che salta all’occhio. Pià snello con un colore solido da sfondo ai loghi delle app in tile verso cui si applica una trasparenza che non stona. Ciò crea una base che mette in risalto le app e dona un aspetto sicuramente più curato all’intero ecosistema. In particolarele icone Fluent Design per Office e Microsoft Edge guadagnano parecchi punti come anche quelle di Calcolatrice, Posta e Calendario rilasciate in versione aggiornata in questi mesi. Una novità valida sia con schema colore chiaro che scuro e che per essere attivato necessita l’opzione “Mostra il colore dell’accento sulle superfici seguenti” per “Start, la barra delle applicazioni e centro notifiche” in Impostazioni > Personalizzazione > Colore.

Per Microsoft Edge la novità sostanziale si configura con un’ottimizzazione mirata del multitasking sulle schede aperte che appaiono ora con l’uso della combinazione di tasti ALT +TAB come se fossero applicazioni a sé stanti. Ciò consente di tornare velocemente al lavoro da tutti i dispositivi collegati all’account Microsoft.

La barra delle applicazioni, infine, si personalizza in maniera mirata con l’obiettivo di “aiutare a ottenere il massimo dal PC fin dal primo giorno”. Sfrutta i dati in cloud dell’utente in modo tale da offrire una user experience in base alle abitudini di utilizzo. Funzione in fase di sperimentazione che al momento viene rivalutata per azione dei feedback rilasciati dagli utenti.