Postepay: la truffa tramite mail spaventa tutti, Poste Italiane si difende

L’utilizzo di una Postepay non comporta di certo rischi con le truffe e quant’altro, contrariamente a quello che in tanti pensano. Le notizie che girano sul web hanno instaurato negli utenti la falsa credenza che la nota carta prepagata del gruppo Poste Italiane sia in balia delle truffe.

In realtà queste avvengono solo perché i truffatori utilizzano il nome della Postepay per far credere alle persone che ci siano state delle complicazioni. Ad esempio l’abitudine è quella di far credere agli utenti che mancano dei dati necessari all’accesso al proprio Home Banking. Necessiterebbe dunque il reinserimento, il quale non porterà altro che alla concessione dei vostri dati ai truffatori. In questo modo potranno derubarvi.

 

Postepay: ecco la truffa che porta al furto dei dati e dei soldi

Egregio Cliente di Poste Italiane,

Siamo spiacenti di informarla che abbiamo deciso di sospendere le sue operazioni sul sito delle
Poste visto che lei ha ignorato la precedente richiesta di confermare la sua identità.

Per poter riutilizzare la sua carta Postepay / Conto Bancoposta, si prega di confermare
immediatamente le informazioni rilasciate sul nostro sito al momento della sua registrazione.
La procedura può essere completata cliccando sul link sottostante, che la porterà sul nostro
sito nella sezione dedicata alle verifiche.

Le ricordiamo che finché la verifica non viene effettuata, lei non sarà in grado di effettuare:

  • Effettuare prelievi al bancomat o su POS.
  • Effettuare ricariche, bonifici ed operazioni di PostaGiro.
  • Effettuare pagamenti online o su POS.

Ci dispiace per il disagio arrecato!

Servizio Assistenza di Poste Italiane 2018