dieselEterna lotta tra le due motorizzazioni più discusse e desiderate del 2020, al giorno d’oggi il 98% degli utenti e delle aziende scegliere un motore termico, ma a prima vista l’andamento del mercato dell’automobile sembra essere chiaro, l’intenzione è di ridurre al massimo le emissioni, quindi teoricamente dovremmo assistere all’adozione dell’elettrico a discapito del diesel.

Quanto scritto fino ad ora è ciò che pensa e crede la maggior parte di noi, la realtà è però ben diversa. Secondo un recente studio condotto dal Ces-Info di Monaco di Baviera, gli ultimi motori diesel sarebbero più eco-friendly, nel corso della loro intera vita, dei corrispettivi pacchi batteria che alimentano l’elettrico. Il motivo? semplice, la produzione dell’energia elettrica e delle componenti stesse, inquinerebbe davvero molto di più.

 

Diesel vs Elettrico: il test

Lo studio è stato condotto su una Mercedes C220d ed una Tesla Model 3, considerando un utilizzo medio di 10 anni con una percorrenza annuale di circa 15’000km, è stato stimato un consumo di 141 g/km di CO2 per la Mercedes diesel, contro i 180 g/km della Tesla Model 3.

Per una visione d’insieme, sottolineiamo come sia stato tutto osservato dalla Germania, nazione in cui l’energia elettrica viene prodotta al 35,6% da fonti rinnovabili e al 52,6% da combustibili fossili. Sulla base dei dati pubblicati dall’Agenzia Europea dell’Ambiente, la produzione di energia porta ad una emissione media pari a 0,55 kg/kW, moltiplicandola per i 15 kWh della Tesla Model 3 per percorrere 100km, si arriva ad una emissione di 83 g/km. A questa cifra va anche aggiunto il quantitativo necessario per la produzione e lo smaltimento delle batterie, oscillante tra 73 98 g/km, per per il totale di 180 g/km.