blankApple sarà a emissioni zero entro il 2030. L’annuncio ufficiale rilasciato in questi giorni ha fatto scalpore poiché l’azienda è stata spesso criticata per l’impatto ambientale fino ad ora decisamente negativo.

Il carbonio di ogni prodotto Apple venduto – dal singolo iPhone a tutti i progetti futuri – dovrà azzerarsi entro i prossimi dieci anni. Apple è già a emissioni zero da un punto di vista prettamente aziendale. Tuttavia, non si può dire lo stesso dei materiali impiegati per la produzione dei dispositivi. Dovrà ora garantire che i prodotti siano carbon neutral durante tutto il loro ciclo di vita, il che significa che tutto, dai suoi fornitori alle persone che acquistano i suoi dispositivi, devono impegnarsi allo stesso modo affinché sia possibile. Apple nel bilancio finale terrà conto sia dell’energia utilizzata dai fornitori per creare i materiali dei suoi prodotti sia della potenza utilizzata per caricarli dai suoi clienti.

L’azienda sta già riducendo le emissioni del 75% mentre lavora su nuove soluzioni di rimozione del carbonio per il restante 25%. Ciò avverrà attraverso nuovi progetti, creazione di robot, nonché investimenti in numerose iniziative a favore dell’ambiente e non solo. L’azienda vuole mostrare il suo impegno anche verso cause come il razzismo sistemico oltre che il cambiamento climatico.

Apple si unisce a tante altre aziende e promette emissioni zero entro i prossimi dieci anni

La società è l’ultima azienda tech a impegnarsi a 360 gradi per migliorare il proprio impatto ambientale. Microsoft, ad esempio, si è impegnata a ridurre le emissioni di carbonio entro il 2030 già da un po’ di tempo. Inoltre, entro il 2050 spera di aver rimosso completamente il carbonio immesso nell’ambiente. Tale piano ha tuttavia portato a criticare il fatto che la scadenza sia troppo lenta per affrontare i catastrofici cambiamenti climatici già ad uno stadio avanzato.

Il piano decennale di Apple richiederà una serie di modifiche, molte delle quali sono già in atto. Includono l’impegno a utilizzare quanto più basso contenuto di carbonio e materiale riciclato nei suoi prodotti, a ridurre il consumo di energia nella sua catena di approvvigionamento. Infine, garantire l’utilizzo di energia interamente rinnovabile nelle sue operazioni e l’impegno per rimuovere il carbonio nell’atmosfera.

Un cambiamento del genere potrebbe anche aiutare la crescita economica. Può essere la base per una nuova era di potenziale innovativo, creazione di posti di lavoro e crescita economica duratura. Il piano prevede di incoraggiare i clienti a caricare i loro telefoni utilizzando energia rinnovabile, nonché a smaltire i loro prodotti in modo sostenibile. La società ha già introdotto una serie di iniziative a riguardo, incluso un robot che distrugge i vecchi iPhone in modo che i loro materiali possano essere usati in quelli nuovi. Tuttavia, il progetto richiede la continua collaborazione di clienti e fornitori.