ricorso multe e bollo auto condonoAvere dei pagamenti in arretrato non è poi così raro per una moltitudine di cittadini, i quali ad oggi possono tirare un sospiro di sollievo. A seguito del condono previsto nella Legge di Bilancio del 2019, infatti, tutta quelle serie di multe e bolli auto ignorati e non onorati nella decade scorsa non saranno che brutti ricordi per i soggetti interessati. Ma cosa comprende questo provvedimento nello specifico e soprattutto, come può essere ottenuto? Scopriamone tutti i dettagli.

Multe e bollo auto: addio ai pagamenti arretrati grazie al provvedimento del Governo Conte

Ideato con lo scopo di portare la tanto attesa Pace Fiscale nel Paese, tale meccanismo appena citato fa parte dei già citati piani del Governo Conte, i quali hanno visto la loro attuazione lo scorso anno. In merito al tanto famigerato condono, possiamo dunque dire che esso prevede diverse tematiche importanti al suo interno ma prima di scoprire quali questi siano, è necessario effettuare una precisazione ossia che attraverso tale emandamento non è la multa o il bollo auto ignorato ad essere cancellato, ma bensì la cartella esattoriale che deriva dai mancati pagamenti protratti. In ogni caso il condono contiene al suo interno:

  • L’introduzione della Rottamazione ter 2019 attraverso la quale il soggetto di vede a abilitato ad onorare il suo debito senza andare incontro ad interessi e sanzioni; in questo caso la procedura avrà durata quinquennale.
  • Stralcio delle cartelle bollo auto fino alla cifra di 1000 euro. 

Concludiamo, infine, che il cittadino non dovrà effettuare alcuna richiesta in quanto il provvedimento è automatico.