whatsappFinalmente anche WhatsApp ha introdotto gli sticker nelle chat e nei gruppi. Dopo aver inserito le GIF l’applicazione della scuderia di Mark Zuckerberg a finalmente implementato la funzione per gli adesivi. Gli sticker originariamente erano una prerogativa di Telegram, dove sono utilizzati praticamente da sempre; adesso però WhatsApp ha deciso di mettersi in pari con il competitor russo.

Rispetto la concorrenza però ha il grande merito di fornire la possibilità di creare gli adesivi direttamente dall’applicazione stessa; basterà cliccare sull’apposito comando per aprire il “tavolo di lavoro”. Le altre applicazioni invece, inclusa Telegram, richiedono l’utilizzo di un software di terze parti messi a disposizione da autori verificati.

WhatsApp e Telegram: come creare i propri sticker personalizzati

 

Per creare sticker personalizzati da utilizzare sia su Telegram che su WhatsApp, come detto, sarà necessario scaricare una delle tante applicazioni disponibili sia sull’AppStore Apple che sul Google Play Store. Quando avrete scelto quella che più vi aggrada bisognerà innanzitutto avviare l’applicazione e creare un nuovo pacchetto sticker; questi pacchetti richiederanno, oltre all’inserimento del nome scelto per gli sticker, anche il nome dell’autore.

Dopo aver creato il pacchetto sticker ci si potrà finalmente sbizzarrire nella creazione dei propri adesivi personalizzati. Basterà scegliere un’immagine o scattare una foto e modificarla a piacimento. Completata l’opera basterà salvare l’adesivo e poi espostate il pacchetto di sticker sull’applicazione di messaggistica preferita. Una volta pubblicato il pacchetto l’autore avrà comunque la possibilità di modificarlo, aggiungendo o eliminando gli sticker; in questo modo verranno modificati anche i pacchetti di tutti gli utenti che avranno salvato gli sticker tra i preferiti.