collezione telefoniIl mercato dei telefoni non smette mai di stupirci. Ormai gli smartphone hanno eliminato ogni confine lasciando spazio ad ogni tipo di immaginazione sul tipo di funzioni che possono ottemperare. Fotocamere multiple, sensori di ogni tipo e display all’ultimo grido sono solo alcune delle specifiche che tutti cercano.

Nonostante la popolarità degli ultimi modelli non si può certo negare che esistano degli smartphone rari e dei telefonini davvero introvabili. Tanto più sono unici e tanto più valgono. Considerazione che sta spingendo molti a cercare all’interno di vecchi cassetti e mansarde quelli che sono i modelli migliori per guadagnare. Come per mobili antichi e pezzi unici si entra nel campo del collezionismo del vintage che per questa categoria merceologica ha diversi protagonisti. Ecco quali sono i cellulari ed i telefoni intelligenti pi valutati di sempre.

 

Telefoni e cellulari che valgono una fortuna

Alcuni risparmiano per riservarsi l’accesso a modelli di smartphone top di gamma 2020. Altri, invece, comprano dal mercato usato. Ma altri ancora popolano la propria collezione storica con modelli arcaici e ad oggi inservibili per gli attuali standard. Non dispongono di connettività WiFi, mobile o GPS. Le batterie non si trovano sul mercato ed il loro design, unitamente al loro ingombro, non li rende idonei ad essere esibiti in pubblico.

Stiamo parlando di Mobira Senator e Motorola DynaTac 8000x, due soluzioni che hanno segnato rispettivamente un importante confine storico. Il primo è un “telefono mobile non mobile”. Visto il suo ingombro ed il suo peso (3 KG circa) non si può considerare certo un telefonino. Il gioiellino Motorola, invece, pesa appena 1 KG ed è il primo vero telefonino della storia tecnologica. Prodotto in appena 300.000 unità viene valutato, allo stesso modo del precedente, a ben 1000 euro.

Identico listino anche per iPhone 2G, decisamente più attuale e più facile da trovare nel contesto dei fanboy della grande mela addentata di Cupertino. Acquirenti e venditori trovano facilmente un punto di incontro. Ci si accorda su cifre da 1000 euro almeno ma il guadagno (o la spesa) potrebbe essere di molto superiore a seconda dello stato di usura del device.