blankCi sembra impossibile talvolta pensare a tutto quel che potremmo fare nello spazio. Siamo così abituati a razzi e missioni spaziali che pensiamo non ci sia nient’altro, che quello sia il nostro limite. Secondo alcuni ricercatori presto avremo le tecnologie necessarie per costruire ascensori che ci portano direttamente nello spazio.

L’ascensore è sicuramente piuttosto comune, esiste da tantissimi anni, ovunque, e in diverse varianti, dalle più classiche a quelle più all’avanguardia. Tuttavia, per i più scettici è impensabile che qualcosa di così comune e di così piccolo e a volte fragile possa fare da ponte tra la Terra e lo spazio. La maggior parte dei nostri progetti include principalmente la realizzazione di razzi, navicelle, nient’altro. Abbiamo mai pensato cosa potremmo fare se ci spingessimo oltre? Forse l’idea è utopistica, ma potrebbe non essere così impossibile come sembra.

Ascensore nello spazio ispirandosi alla Torre Eiffel: l’incredibile idea del pioniere dello spazio Tsiolkovsky

L’idea ancora oggi senza dubbi visionaria, ma un minimo verosimile, di andare sulla terra semplicemente prendendo un ascensore è di uno dei pionieri dello spazio, Konstantin Tsiolkovsky. Ne parlava già nel 1895, quando l’idea di viaggiare nello spazio con così tanta facilità era solo un’utopia, era possibile solo nei film. Nessuno pensa che prima o poi saremo in grado di non limitarci più ad ingombranti navicelle e tutte le complicazioni che un lancio nello spazio comporta.

Tsiolkovsky anni fa stava studiando la possibilità di conquistare lo spazio ispirato dalla Torre Eiffel di Parigi. Vedendo la Torre Eiffel ha immaginato una torre simile, ovviamente molto più alta, che collega la terra allo spazio, un vero e proprio ponte ma in verticale. Assurdo, no? Eppure, per alcuni ricercatori, anche se ancora oggi è impensabile e complicato, in futuro potrebbe essere possibile realizzare qualcosa di simile. O per lo meno diverso dai soliti razzi.