SIMPer avere una nuova SIM c’è bisogno di un documento di identità. Senza di esso non è possibile avere una nuova scheda SIM, sia che si tratti di un negozio online che di un negozio fisico. In effetti, bastano davvero pochi dati per ottenere la SIM: le informazioni potrebbero anche venire dal Dark Web, ove è possibile reperire indirizzi mail e informazioni sensibili, le quali sono messe al servizio dei malintenzionati.

Proprio perché si potrebbe andare incontro a situazioni che abbiamo prima citato, anche su eBay sta crescendo sempre di più la vendita di SIM anonime. Infatti, in questo caso il documento di identità non viene richiesto. A testimoniare ciò che sta accadendo sono stati i programmi “Striscia la Notizia” e “Le Iene“, i quali hanno fatto vedere a tutti gli italiani un servizio davvero sconvolgente. Chiunque è in grado di acquistare una scheda telefonica sotto falso nome e rimanere completamente nell’anonimato. Ovviamente questo comporta dei rischi per quanto riguarda la violazione della sicurezza.

 

 

SIM anonime: queste SIM potrebbero consentire chiunque di spacciarsi per un’altra persona

Una SIM anonima può rappresentare un vantaggio per chi ne è in possesso. È possibile fare ciò che si vuole senza essere intercettati: WhatsApp, Telegram e molti altri siti (sopratutto quelli delle banche) hanno sistemi di autenticazione che richiedono un numero di cellulare. Quindi, tramite questo sistema, si possono commettere dei crimini senza essere minimamente intercettati. Soprattutto su Telegram, i malfattori potevano avviare canali segreti e mercati neri digitali senza il minimo disturbo. La situazione può diventare davvero pericolosa.

Fortunatamente, La Guardia di Finanza ha sequestrato molte SIM e ha chiuso molti negozi su eBay che vendevano questi supporti. Quindi, per ora, dovremmo ritenerci maggiormente al sicuro.