sony playstation 5

Purtroppo giovedì 4 giugno non avremo il piacere di vedere finalmente svelata la nuova PlayStation 5 a causa dei disordini che ci sono negli USA. Ad ogni modo sappiamo che Sony avrebbe trasmesso l’evento sul suo canale ufficiale Youtube, e che in tale giorno avremmo anche pregustato alcuni titoli nuovi non ancora annunciati. Tuttavia l’evento è solo rimandato, mentre una notizia ferale sta scoraggiando milioni di fan che si apprestano a fine anno a comprare la PS5. 

A fine maggio era circolata la voce che Sony avrebbe garantito una totale retrocompatibilità della PlayStation 5 con i giochi delle precedenti PS2, PS3 e PS4. E mentre i fan già festeggiavano impazziti, purtroppo è arrivata la netta presa di posizione di Jeff Grubb, il leaker più famoso del web che ha condiviso praticamente tutto ciò che sappiamo della console di prossima generazione, il quale ha definito la notizia un falso. 

 

PLAYSTATION 5: smentita la retrocompatibilità con PS2, PS3 e PS4

Ora, non sappiamo esattamente da dove prende le notizie Jeff Grubb, ma purtroppo abbiamo imparato a fidarci delle sue previsioni. Qualche indizio sulla mancanza di retrocompatibilità ci era comunque arrivato già dai vertici Sony, i quali dichiararono che PS5 lo “sarebbe stata” solo verso un centinaio di titoli PS4.

Dunque almeno per i numerosi videogame di PlayStation 4 c’è speranza, e a questo punto possiamo anche considerare certo che la maggior parte dei franchise più amati sarà possibile giocarla sulla prossima console. Purtroppo i titoli già amati su PS2 e PS3 non saranno della partita e, sebbene c’è chi considera la fine della retrocompatibilità per questi giochi uno scatto necessario, altri si stanno già disperando.

Ad ogni modo Jeff Grubb si è rivelata una fonte dal considerevole spessore e presto potremo giudicarne i suoi leak, visto che Sony ha rimandato solo di qualche giorno la presentazione epocale di PS5. La casa giapponese siamo sicuri riserverà uno spazio anche per i retrogamer.