microsoft-lavoro-automazione-ia

L’automazione è una parola che spaventa molti, sopratutto chi lavora in settori il cui compito lavorativo è ripetitivo e semplice. Detto questo, in realtà nessuno è salvo da questo avanzamento tecnologico, basta guardare Microsoft. Il colosso statunitense ha deciso che alcuni posti vanno tagliati, quasi 80 tra gli Stati Uniti e il Regno Unito.

Di cosa si tratta? Sono i posti di lavori pensati a chi deve gestire le notizie che passano su MSN. In un tentativo di spingere sulle Intelligenze Artificiali, Microsoft sta sollevando dall’incarico queste persone per provare con le IA. In pratica, quest’ultime saranno i responsabili della scelta, del monitoraggio e persino della cura delle notizie.

 

Microsoft e il passaggio alle IA

Non è la prima volta che si parla di un uso dell’Intelligenza Artificiale nel settore dell’informazione, ma all’atto pratico si è visto ben poco. Microsoft vuole veramente passare ai fatti e sarà interessate vedere come il tutto verrà gestito. C’è da dire che attualmente questa idea sta causando un po’ di panico tra le maggior testate internazionali.

Una delle preoccupazioni più grandi, o forse si tratta del desiderio di vedere una situazione del genere così da decretare un fallimento, è che le IA violino le consuete linee guida editoriali, soprattutto quando si tratta di trattare notizie violente o su argomenti alquanto spinosi e controversi.

In generale però, per Microsoft sarà un test esteso e di proporzioni enormi per vedere l’effetto dell’IA e in che misura siano in grado di ridurre i costi operativi anche dei settori finora considerati intoccabili.