Il social network Facebook in una nota ha comunicato che inizierà presto ad attuare un processo di verifica su alcuni profili che hanno ottenuto notevole seguito in poco tempo. L’obiettivo è quello di garantire l’autenticità dei propri contenuti.

Nell’ultimo periodo gli sforzi del colosso di Menlo Park per contrastare le fake news e i profili falsi sono stati tantissimi, tant’è che sono stati eliminati migliaia di profili e pagine non autentiche. Scopriamo insieme come ha intenzione di muoversi la piattaforma.

 

Facebook avvierà presto un processo di verifica sull’identità degli account

Ecco le parole della piattaforma: “Vogliamo garantire che i contenuti che vedi su Facebook siano autentici e provengano da persone reali, non da robot o da altri utenti che cercano di nascondere la loro identità. Nel 2018, abbiamo iniziato a verificare l’identità delle persone che gestiscono le pagine con un vasto pubblico e ora stiamo estendendo la verifica dell’identità ad alcuni profili diventati virali negli Stati Uniti“.

Queste sono state le parole del product manager di Facebook, Anita Josep e Michele Paselli, che hanno spiegato attraverso le pagine del proprio blog ufficiale, l’iniziativa intrapresa dalla piattaforma con l’obiettivo di garantire sempre più trasparenza ai propri utenti. L’idea di base è quella di verificare l’identità delle persone che hanno “un modello di comportamento non proprio autentico, i cui post iniziano a diventare virali senza motivo”.

Gli esperti hanno spiegato: “Vogliamo che le persone si sentano sicure di capire chi c’è dietro i contenuti che stanno vedendo su Facebook e questo è particolarmente importante quando si tratta di contenuti che raggiungono molte persone“. Se qualcuno sceglie di non verificare la propria identità o l’id fornito non corrisponde all’account Facebook collegato, la distribuzione dei post diventati virali verrà ridotta, quindi meno utenti saranno raggiunti.