VolkswagenIl Gruppo Volkswagen ha deciso di voler accrescere le sue attività che si legano alla mobilità elettrica sul territorio cinese. Per far sì che questo avvenga, ha deciso di compiere un investimento da ben 2 miliardi di euro.

I piani iniziali sono quelli di incrementare la sua partecipazione in JAC Volkswagen, e ha intenzione di fare ciò investendo il primo miliardo di euro. Nella suddetta cifra sarebbe inclusa l’acquisizione del 50% di JAG (società che controlla JAC), e la crescita della quota dell’azienda tedesca in JAC dal 50% al 75%.

Volkswagen: i piani dell’azienda mirano ad ampliare i suoi modelli elettrici

Questo investimento iniziale sarà necessario per far sì che il Gruppo tedesco possa ampliare la sua gamma di modelli elettrici. L’altro miliardo di euro messo sul piatto sarà utilizzato per rilevare il 26% delle quote del produttore di batterie Gotion High-Tech, in questo modo diventerà il suo principale azionista. Questo grosso investimento servirà principalmente per avere una distribuzione ampia e sufficiente di batterie al fine di costruire più veicoli possibili.

Questo piano non va ad intaccare quelli con altri fornitori. Il piano è pretenzioso e mira all’espansione di Volkswagen nel settore delle auto elettriche. La scelta della Cina è dovuta al fatto che, di fatto, la nazione è il principale mercato su scala mondiale per quanto riguarda i veicoli elettrici. Circa questa situazione, Herbert Diess, CEO del Gruppo Volkswagen, ha voluto rilasciare delle dichiarazioni in merito: “Insieme a partner forti e affidabili, il Gruppo sta rafforzando la propria strategia di elettrificazione in Cina. Il segmento delle auto elettriche sta crescendo rapidamente e offre un grande potenziale per JAC Volkswagen. Con l’investimento strategico in Gotion stiamo promuovendo attivamente lo sviluppo delle celle batteria in Cina“.