sim-ebay

Grazie ad una recente inchiesta condotta da Striscia la Notizia e Le Iene, finalmente è stata fatta luce sulla questione spinosa delle schede SIM intestate ad ignari e vendute su Ebay. Il principale problema di questo fenomeno, purtroppo, è che molto spesso queste schede vengono utilizzate da malintenzionati e criminali del web per commettere crimini e truffe di ogni genere. A quanto pare, però, grazie ad una ricerca effettuata da Mondomobileweb.it, è emerso che gran parte delle schede telefoniche vendute online appartengono all’operatore virtuale Lycamobile. Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo.

Sim telefoniche intestate ad ignari: attenzione alla nuova truffa telefonica

Nel corso degli ultimi mesi sono apparsi online, principalmente su Ebay, diversi annunci di vendita legati a schede SIM anonime intestate ad ignari. Dopo le molteplici segnalazioni da parte degli utenti, finalmente Lycamobile è intervenuta sulla questione, affermando però che la colpa non è dell’operatore ma, bensì, di alcuni dipendenti in cerca di profitto.

Per limitare i danni causati dalla truffa, quindi, l’MVNO appoggiato su rete Vodafone ha deciso di limitare a 4 il numero di schede SIM attivabili per ogni codice fiscale. Nonostante non sia una vera è propria soluzione al problema, fortunatamente ad oggi pare che il fenomeno sia stato almeno in parte contenuto .

Lycamobile ha inoltre attivato un servizio gratuito attraverso il quale è possibile controllare il numero di schede SIM attualmente attive con il proprio nominativo. Il servizio è accessibile in due modalità:

  1. Contattando l’assistenza clienti di Lycamobile al seguente indirizzo mail  cs@lycamobile.it;
  2. Telefonando al numero 40322, se si è utenti Lycamobile, oppure al 0645212322, se si proviene da un qualsiasi altro operatore.

Nel caso in cui venga riscontrata una violazione, quindi, bisognerà richiedere il disconoscimento della SIM contattando l’operatore ed il Garante per la privacy.