mappe copertura 5g

Se in questo periodo la vostra curiosità per lo stato di avanzamento dei lavori sul 5G non è scemata, su Internet esiste un sito che offre un ottimo tool per controllare a che punto siamo messi con la rete di quinta generazione in Italia e nel mondo. Si tratta delle mappe fornite dalla piattaforma francese NPERF, la quale si è data il compito di controllare la velocità delle connessioni di rete fissa e mobile e offre al contempo una mappa aggiornata del 5G.

Quindi in Italia possiamo seguire lo stato delle reti di TIM, Vodafone, Wind Tre e Iliad in merito alla costruzione delle infrastrutture 5G. Come si può scovare anche sul sito, i dati utilizzati per le misurazioni della qualità di rete vengono raccolti in condizioni reali nei test effettuati dagli utenti che hanno visitato il sito o scaricato l’app nPerf su smartphone. La raccolta massiva e anonima di dati consente di fornire mappe più affidabili del normale, a fronte d’informazioni sulla copertura, che si basano comunque sul rispetto pedissequo della privacy.

 

Tim, Vodafone, Wind e Tre: come scoprire la copertura 5G con NPERF

Come potete vedere al link diretto alla mappa del 5G, purtroppo in Italia le antenne che veramente sono già pronte a erogare il segnale di quinta generazione sono veramente poche. Le aree che ne beneficiano sono ridotte e concentrate principalmente a: Milano, Brescia, Torino, Bologna, Sanremo, Roma e Napoli.  

Le mappe promosse da NPERF sono imparziali e consentono di seguire il dispiegamento del 5G nel mondo anche nelle aree che non sono necessariamente commercialmente aperte come quelle italiane. Questo accade perché i tecnici del sito possono eseguire dei test in anticipo tramite gli operatori e i loro subappaltatori sulla rete che stanno mettendo in piedi.

Se invece volete maggiori dettagli sulla copertura del 5G in zone specifiche e per singolo operatore, vi basterà andare sulla copertura totale per TIM, Vodafone, Wind Tre e Iliad e ingrandire la zona cittadina che vi interessa. 

Per quanto riguarda la raccolta di misurazioni 5G, visto che il servizio di NPERF si basa sul feedback dei test operati dagli utenti, ci devono essere ovviamente dei dispositivi mobili e SIM card compatibili con questa rete per costruire una mappa della copertura. Misurazioni che i responsabili del sito sostengono siano eseguiti in condizioni reali e sul campo.