virus-tax-tassa

Con l’aggravarsi dell’emergenza sanitaria in tutto il paese, purtroppo l’economia Italiana è crollata in una profonda crisi senza precedenti. Milioni di Italiani, infatti, sono stati costretti a chiudere le proprie attività, andando quindi incontro a scelte difficili e ormai irreversibili. L’inizio della Fase 2 ha quindi riacceso un barlume di speranza, catapultando tutti gli Italiani verso una lenta ripresa. Ciononostante, però, dal web continuano ad arrivare notizie molto scoraggianti. Negli ultimi giorni, infatti, si è spesso parlato di un’ipotetica Virus Tax, ovvero una tassa imposta dallo stato per risanare le proprie tasche.

Mentre il mondo dei social sferrava le sue più profonde critiche verso la nuova imposta, purtroppo nessuno si è reso conto che la Virus Tax non esiste. Nonostante possa apparire come una soluzione ai più recenti problemi, la Virus Tax non è altro che il frutto della mente malata di alcuni individui che continuano a pubblicare online bufale e Fake News. Scopriamo quindi di seguito maggiori dettagli a riguardo.

Virus Tax: una fake news che fa male agli Italiani

Negli ultimi giorni si è spesso parlato di Virus Tax, un’ipotetica tassa introdotta per risanare le casse dello Stato. In seguito al polverone mediatico creatosi, quindi, il Governo Italiano non ha potuto non intervenire. Attraverso la Vice Ministra Laura Castelli per il Ministero dell’Economia, infatti, il nostro Governo ha categoricamente smentito la notizia, affermando dunque che “Chiunque voglia speculare con false notizie su eventuali tasse, si metta la mano sulla coscienza. Non c’è nulla di più falso. In un momento particolarmente delicato per il paese, mi sento di chiedere un aiuto anche al mondo dell’informazione per isolare le fake news”.