banchetruffatori possono svuotare il vostro corrente presente anche nelle più importanti banche del nostro paese, riuscendo nello stesso tempo a scappare con tutto il denaro, senza darvi in alcun modo la possibilità di replicare o di recuperarlo in tempi brevi.

Il fenomeno è molto più diffuso di quanto effettivamente avreste mai pensato o sentito, il rischio è reale, come nel caso delle PostePay, di conseguenza dovete sempre prestare attenzione a tutti i messaggi di posta elettronica che ricevete, dato che tutto ha inizio proprio da lì.

Il phishing può essere micidiale e causare moltissimi danni, il malvivente invia una email in cui si finge l’azienda di cui siete effettivamente clienti, con lo scopo di invogliarvi a premere un link interno, promettendovi nello stesso tempo la connessione al sito ufficiale. La procedura è fortemente facilitata dalla presenza di un gran numero di consumatori che purtroppo crede a tutto ciò che legge, senza mettere in dubbio praticamente nulla.

 

Banche: i truffatori sono micidiali

Il problema sta proprio qui, non tanto nella pericolosità di alcune banche piuttosto di altre, quanto proprio nell’ingenuità dell’utente finale, il quale si ritroverebbe, seguendo le indicazioni dell’email, collegato ad un sito internet identico all’originale, ma con una differenza molto importante alle sue spalle.

Il server su cui risulta essere salvato, infatti, è interamente gestito dai malviventi, i quali possono mettere le mani su tutti i dati di accesso che gli utenti vanno ad inserirvi, pensando di collegarsi al profilo personale.

Fatto questo, la truffa è ormai completa, i criminali avranno tutto il necessario per poter poi accedere al conto e svuotarlo di ogni singolo centesimo.