radiazioniLe radiazioni elettromagnetiche possono essere la causa dell’insorgenza di malattie nell’organismo umano, questo ormai è un fatto conclamato ed appurato, gli smartphone, dato che ne emettono un quantitativo più o meno elevato, possono essere a loro volta causa di alcune patologie.

Per cercare di porre un freno ed un limite massimo ai quantitativi emessi, l’Unione Europea, consapevole del fatto che al giorno d’oggi nessuno può più fare a meno dello smartphone, ha imposto un valore massimo al SAR dei modelli in commercio. L’indicatore, nell’eventualità in cui non lo conosciate, è l’acronimo di Tasso di Assorbimento Specifico, misura il quantitativo di radiazioni assorbite dal corpo umano per unità di chilogrammo (più è elevato, maggiore sarà il rischio per l’organismo).

La normativa prevede un limite massimo SAR di 2W/Kg, come potete capire però, le differenze tra un modello e l’altro sono talmente minime da non giustificare l’eventuale insorgenza di problemi in relazione al possesso di uno piuttosto che l’altro. Per fugare ogni dubbio, una Agenzia Tedesca ha stilato la lista dei dispositivi più pericolosi attualmente disponibili sul mercato, la ritrovate qui sotto (tutti i valori sono in W/Kg).

 

Radiazioni elettromagnetiche: gli smartphone possono essere pericolosi

  • Honor 8 si ferma a 1,5.
  • HTC U12 Life raggiunge 1,48
  • OnePlus 6T con 1,55
  • Xiaomi Mi Max 3 con 1,58
  • Sony Xperia Tipo Dual con 1,62
  • Huawei Mate 9 con 1,64
  • OnePlus 5T con 1,68
  • Xiaomi Mi A1 con 1,75
  • Sony Xperia XA2 Plus con 1,9
  • Xiaomi Black Shark è il più “pericoloso” con 1,92.

Come specificato in precedenza, se siete in possesso di uno di questi modelli, non preoccupatevi, non siete più a rischio di malattie degli altri.