sim-ebay-vendita-illegaleUna inchiesta condotta dai giornalisti di Striscia la Notizia ha portato alla luce un traffico di SIM illegali. Sfruttando un meccanismo lecito sono stati rivenduti supporti anonimi a vari clienti. Questi sono stati usati per diffondere allarmismi e truffe online tramite WhatsApp ed altri canali di comunicazione digitale singoli e di gruppo.

La vicenda ha radici nel comportamento di una serie di negozianti sospetti che sono stati intercettati dalla Guardia di Finanza a seguito della vendita online e presso i negozi fisici. I numeri indagati sono finiti nel registro delle attività sospette ed hanno avuto come punto di origine Lycamobile, l’operatore virtuale su rete Vodafone che ha inconsapevolmente fornito un pretesto per una maxi frode internazionale.

 

SIM Lycamobile intestate e vendute a terzi: utenti inconsapevoli dei pericoli

Chiunque abbia a che fare con le applicazioni ed i servizi Internet è cosciente del fatto che ognuno di essi richiede l’autenticazione tramite numero. Non è possibile avere un account anonimo. O almeno non dovrebbe esserlo. Chi ha sfruttato il sistema “un utente per 4 SIM” di Lycamobile ha invece avuto questo vantaggio assicurandosi l’attivazione di account perfettamente invisibili sul web. Usando l’identità del cliente originario hanno potuto agire indisturbati senza lasciare traccia.

Per il cliente all’oscuro di tutto esiste comunque la possibilità di verificare il numero di SIM attive intestate a proprio nome tramite il contatto diretto al numero gratuito 40322 da utenza lycamobile. In alternativa ulteriori informazioni possono essere richieste via e-mail al seguente indirizzo: cs@lycamobile.it.

Nel caso in cui l’operatore non offra una soluzione per disconoscere le SIM si può procedere formalmente ad inoltro mail per conoscenza anche al Garante della Privacy al seguente indirizzo: urp@gpdp.it o all’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni a: info@agcom.it. Inoltre tutta la documentazione potrà essere inviata per posta elettronica a info.lycamobile@pec.it.