migliori cloud storage

Archiviare i file sul cloud sta diventando sempre più necessario, in un periodo in cui non ci si può affidare agli hard disk esterni per diffondere i propri documenti e al contempo proteggerli da eventuali crash del sistema operativo. In un mondo di smart worker che si muovono in mobilità spostare i propri file nel cloud ha i suoi moltissimi vantaggi, visto che possono essere consulati da qualsiasi device connesso a Internet, ma scegliere quale servizio usare è altresì determinante.

Oggi sul mercato c’è un ampia scelta, ma sono pochi i servizi che garantiscono spazio di archiviazione ed elevati standard di sicurezza. Tra i più conosciuti annoveriamo Google Drive, Dropbox, OneDrive, ma è possibile eseguire il backup sicuro dei dati anche su altri valenti servizi.

 

Google Drive, Dropbox, pCloud e OneDrive: ecco i migliori Cloud

  • pCloud.com garantisce un account base con 2 GB di spazio di archiviazione gratuito, ma può essere rapidamente aggiornato a 10 GB attraverso gli incentivi regolari che la piattaforma offre: uno di questi è l’invito degli amici. Ad ogni modo per avere 2 TB vi bastano 9,99 € al mese, 95 euro all’anno o una vita intera per soli 350 € (mica male!). Tutti i trasferimenti di dati sono gestiti con crittografia TLS/SSL, mentre una caratteristica unica del servizio è il pCloud Drive. Tale dove si offre un’unità virtuale sul vostro computerper caricare i file che viene poi rimossa dal computer. pCloud Drive funziona anche come un’unità esterna, consentendo l’accesso ai file in un attimo.
  • Dropbox è uno dei primi servizi che accusa un po’ di obsolescenza. L’account Basic offre 2 GB di spazio di archiviazione ma oggigiorno è uno storage abbastanza esiguo se vogliamo spostare su cloud foto, musica o video. Per 9,99 euro al mese offre la metà di pCloud, ovvero 1 TB. Come sappiamo Dropbox funziona creando una cartella locale sul tuo dispositivo o PC che si sincronizza con una versione online, ma ciò non si applica ai dispositivi mobili. Per la produttività alcuni consigliano maggiormente Google Drive, mentre pCloud e Sync.com sono opzioni migliori per la sicurezza.
  • Google Drive è probabilmente uno dei migliori strumenti cloud disponibili, partendo da un account con già 15 GB di spazio di archiviazione gratuito sul cloud fino a un massimo di 30 TB. Si parte da un pacchetto con100 GB per 2 euro al mese. C’è di buono che hanno introdotto una sincronizzazione selettiva, quindi puoi scegliere quali cartelle sincronizzare su ogni PC o laptop.
  • OneDrive è stato lanciato Microsoft per competere direttamente contro Dropbox e Google Drive. Ottimo servizio per gli utenti di Office 365 perché integrato in Windows 10, tuttavia avrete solo 5 GB di spazio di archiviazione gratuito.
  • Tresorit si basa su un cloud europeo solido e altamente sicuro, ma come piattaforma può essere troppo costosa per l’utente medio-piccolo. Non ci sono piani gratuiti e si parte da da 200 GB per 10 euro ogni mese, o 100 euro per il pacchetto annuale. Tresorit è ad ogni modo molto sicuro perché i dati vengono crittografati localmente e solo dopo inviati ai server.
  • Sync.com dal canto suo offre facilità d’uso, velocità, sicurezza e prezzi molto più umani della precedente opzione, disegnata con un’architettura che impedisce a chiunque altro di decodificare il contenuto archiviato. La sincronizzazione ha un piano gratuito da 5 GB, mentre i prezzi partono da 2 TB per 96 euro annuali.
  • MEGA è probabilmente la migliore soluzione per spazio di archiviazione gratuito, visto che a ottime funzioni di sicurezza e usabilità unisce ben 50GB di spazio. In aggiunta potete avere 500 GB per 99 euro all’anno, 2TB per cento euro in più o 4TB per 299 euro all’anno.