Le auto elettriche stanno pian piano conquistando un posto sempre più importante all’interno dei mercati delle auto, dal momento che ogni produttore sembra sempre più interessato a mantenere uno sguardo ecologico, in quella che sembra quasi una gara alla tutela della natura.

Ovviamente però un punto nevralgico della situazione risiede nelle batterie, che devo garantire un’ottima autonomia e delle prestazioni di ricarica/scarica soddisfacenti, il tutto da accostare magari ad una vita media accettabile.

Una serie di caratteristiche davvero importanti, che richiedono una costante ricerca da parte delle case automobilistiche o elettroniche, nel cercare di sviluppare batterie sempre più performanti.

A quanto pare Samsung nasconde qualcosa nel cilindro, infatti sembra intenzionata a presentare una nuova batteria allo stato solido in grado di fornire fino a 800Km di autonomia.

Le batterie allo stato solido

Al giorno d’oggi le batterie non permettono di fare il pieno di elettroni rapidamente e hanno una durata di vita abbastanza limitata, la soluzione sono le batterie allo stato solido, una tecnologia su cui molte aziende stanno puntando, tra cui proprio Samsung.

I ricercatori dell’Advanced Institute of Technology e dell’R&D Institute Japan (SRJ) di Samsung hanno presentato in un elaborato pubblicato su Nature Energy, il progetto di una batteria in grado di abbinare prestazioni a una lunga durata.

La convenienza di queste nuove batterie allo stato solido sta nel fatto che, gli elettroliti solidi, a differenza di quelli liquidi attuali, supportano una maggiore densità energetica e quindi permettono una maggiore efficienza ad un peso e dimensioni minori.

La tecnologia è molto promettente, ma dovrà essere ancora sviluppata, dal momento che usare degli anodi metallici può portare ad effetti collaterali che possono danneggiare la batteria e quindi ridurne la vita media.

Questi effetti collaterali risiederebbero nella formazione di cristalli alghiformi sull’anodo della batteria durante la ricarica, un problema a cui Samsung sembrerebbe aver trovato la soluzione, che va quindi implementata in modo definitivo.

La soluzione di Samsung

La soluzione che Samsung sembra aver adottato consiste in un sottile strato composito di Argento-Carbonio (Ag-C) da usare come anodo, il quale consente con uno spessore di soli 5 µm (micrometri), di ottenere una densità energetica di 900 Wh / Kg  e una durata della batteria decisamente più elevata.

Come se non bastasse, questa innovazione ha permesso di ottenere una riduzione volumetrica del 50%, arrivando a fornire una durata di 800Km con 1.000 cicli di ricarica, il che quindi indica teoricamente un’affidabilità sino a 800.000 Km.

Questa soluzione sembra dunque molto promettente, non rimane che vedere come Samsung procederà ad immetterla nel mercato, quello che è certo è che questa è la strada giusta verso la messa in circolo di sempre più veicoli elettrici.

Articolo precedentePlay Store: tutte queste app sono GRATIS, ma solo per poche ore
Articolo successivoAmazon: che offerte e prezzi bassi validi solamente oggi
Eduardo Bleve
Studente di medicina e da sempre appassionato di tecnologia, musica e curiosità scientifiche.