formula e

La FIA, l’organismo organizzativo che opera dietro lo sport motoristico e la Formula E, hanno deciso di sospendere la stagione delle corse di quest’anno per un massimo di due mesi. In risposta alle preoccupazioni sulla gestione della diffusione di COVID-19, le organizzazioni hanno affermato che sospendere la stagione è stata la “linea d’azione più responsabile“. Il risultato diretto di quest’azione è la cancellazione delle gare in programma a Parigi, Seoul, mentre l’E-Prix di Jakarta è stato cancellato due giorni prima.

 

Formula E: Stagione sospesa. Non è sicuro se questo accadrà o meno anche alla Formula 1

Gli organizzatori hanno escluso qualsiasi gara che doveva disputarsi a marzo e aprile e hanno classificato maggio come una potenziale finestra per riprendere le corse. Ma, in una dichiarazione, i funzionari affermano che è più probabile che le gare vengano riprogrammate per giugno e luglio, ma solo se “la situazione migliorerà e si stabilizzerà“. Alejandro Agag, presidente e fondatore della Formula E, ha dichiarato che il campionato “tornerà in pieno vigore una volta che la crisi sanitaria in corso e la diffusione di COVID-19 si saranno placate“.

La FIA, nel frattempo, si sta prendendo in giro per la sua decisione dell’ultimo minuto di annullare il Gran Premio d’Australia dopo che un membro dell’equipaggio della McLaren è risultato positivo. Il Gran Premio di quest’anno in sé non è stato cancellato e non è stata neanche posticipata la stagione. Sarà difficile però vedere un Gran Premio in azione da qui ad almeno un mese, se non di più.