L’azienda cinese Xiaomi ha recentemente deciso di rimandare il rilascio del nuovo sistema operativo Google, Android 10, sul proprio smartphone Mi A3 a causa del temibile coronavirus.

Vi ricordo che la gamma Mi del colosso è l’unica a montare il sistema operativo originario, più precisamente chiamato Android Stock, senza alcun tipo di personalizzazione. Scopriamo tutti i dettagli.

 

Xiaomi rimanda il lancio di Android 10 sul Mi A3

Nel mese di gennaio Xiaomi aveva intenzione di rilasciare il nuovo sistema operativo su Mi A3 nella metà del mese in corso. A confermarlo è stata la stessa azienda tramite una risposta data da un utente via Twitter. Nella prima metà del mese di gennaio 2020 erano anche stati aggiornati i Kernel per renderli compatibili con la nuova distribuzione della piattaforma operativa di Google.

Il coronavirus ha però colpito ancora, il brand Lead di Xiaomi, Sumit Sonal, ha recentemente annunciato che tutti i possessori di Mi A3 dovranno attendere ancora un po’ prima di poter aggiornare il proprio smartphone ad Android 10. Inizialmente, come anticipato poco fa, previsto per la metà del mese in corso. Si sono purtroppo verificati ritardi legati alla diffusione dell’epidemia che ne hanno temporaneamente compromesso il rollout.

Ecco la dichiarazione ufficiale di Sumit Sonal: “Ciao a tutti, negli ultimi giorni molti di voi ci hanno contattato in merito all’aggiornamento di Android 10 in sospeso su Mi A3. L’aggiornamento era previsto per metà febbraio, ma è stato ritardato a causa dell’arresto prolungato dovuto allo scoppio globale del coronavirus. Per Xiaomi, gli affari sono fondamentali ma il valore della vita umana è la massima priorità. Stiamo lavorando per ottenere la certificazione finale sull’aggiornamento e comunicheremo molto presto il piano di implementazione. Ringrazio ognuno di voi per la pazienza e il continuo supporto“.