blank

DHL vuole puntare ancora di più sulla velocità della consegna dei suoi pacchi, e perché allora non usare il volatile per eccellenza? Ebbene si, DHL è pronta a smistare tutti i suoi ordini mediante l’uso di un drone, di certo non i compatti a cui siamo ora tutti abituati.

DHL: le consegne dal cielo

Si tratta di una soluzione che la momento è stata applicata solamente da DHL: quella di usare un drone per consegnare i pacchi ai suoi clienti. Ovviamente l’uso del drone sarà permesso solamente in casi in cui i mezzi a terra non possono consegnare entro la data stabilita, per via di motivazioni che andrebbero a sforare quest’ultima, chissà che in futuro, non troppo lontano si passi solamente a questa via.

DHL punta ed essere ancora più express, tanto da lanciare in Cina il primo drone a domicilio in un contento prevalentemente urbano, in cui gli ostacoli sono molteplici, questo per mettere alla prova la sua efficacia e mostrare quanto essa sia veramente la strada per il futuro.

Questo obiettivo è stato reso possibile nella più grande soddisfazione per l’innovazione dalla collaborazione con EHang, una società che propriamente specializzata in tutti i veicoli che viaggiano in cielo mediante il comando da remoto.

L’ultimo bersaglio quindi dei prossimi anni è quello di ampliare il servizio di home delivery. Il drone scelto per questa missione fino all’ultima consegna è un modello che si presta a portare con se anche grandi pacchi, si tratta infatti della serie Falcon, che ovviamente non punta all’estetica ma alla piena efficienza.