tasse bollo auto e canone RAI

Il Canone Rai e il bollo auto sono due fra le imposte che più odiano gli italiani. La loro abolizione infatti, è un sogno ed un miraggio per tutti i cittadini, ed ogni qualvolta si pensa alla loro cancellazione, esce sempre fuori un problema che ne impedisce l’atto.

Si è anche ipotizzato che si trattasse di una bufala, ma la news dell’abolizione del bollo auto deriva proprio dall’ex vicepremier Luigi Di Maio il quale, in una recente intervista, sembra aver ammesso che era intenzionato a ridurre tale imposta per i cittadini, facendo leva sull’abbassamento dello spread in Italia. Questo però accadeva prima della crisi di governo in cui il Paese è stato a ridosso di Agosto scorso. Con il nuovo asset governativo da formare, tale proposta è passata in secondo piano e chi lo sa se rivedremo mai qualche novità a riguardo. Quel che è certo è che gli italiani devono continuare a pagarla regolarmente, secondo quelle che sono le disposizioni regionali.

Dopo il bollo auto, si pensa anche alla cancellazione del Canone Rai: proposta infattibile o concreta?

E’ difficile ipotizzare l’abolizione delle due imposte poiché vi è un problema molto semplice: la mancanza di fondi e di denaro a fronte del debito pubblico in cui l’Italia versa. Per evitare l’aumento dell’IVA, il Governo si trova a dover tenere tasse (inutili) come quella del Canone Rai o del bollo auto. Facendo due rapidi conteggi, si intuisce come le due imposte, fruttino alle casse statali ogni anno più di 7 miliardi di Euro. Difficilmente si riuscirà ad uscire da tale situazione per i prossimi anni, e l’unica speranza che possiamo avere è in una celere ed efficace ripresa economica che consenta allo Stato di fare a meno dei due balzelli.