radiazioni

Le radiazioni che gli smartphone rilasciano sono pericolose? Questa è una delle domande che sorge a tantissime persone preoccupate di questo notevole avanzamento di tecnologia; purtroppo, è un dubbio che si portano dietro da tantissimi anni nonostante i numerosi studi scientifici condotti.

Gli scienziati, appunto, hanno sempre studiato i cellulari di prima generazione e gli smartphone attuali per capire se possono definirsi pericolosi per il corpo umano; come ben sappiamo tutti i dispositivi tecnologici rilasciano onde elettromagnetiche, ma secondo i risultati di diversi studi non possono essere definiti fortemente pericolosi per il corpo umano.

Alcuni ricercatori infatti hanno stilato una sorta di regole per evitare di assorbire troppe radiazioni; fra le tante, per esempio, consigliano di non tenere il proprio smartphone di notte vicino al proprio corpo e di utilizzare la modalità aerea.

Comunque sia, tornano a parlare di smartphone e radiazioni, grazie alla lista stilata da Commify abbiamo scoperto quali sono gli smartphone maggiormente pericolosi perché rilasciano una maggiore quantità di SAR; Specific Absorption Rate non è altro che un valore espresso in percentuale che indica quante radiazioni il corpo umano assorbe ogni volta che il dispositivo è in uso.

Smartphone e radiazioni: ecco i modelli che ne rilasciano maggiormente

  • Xiaomi Mi A1 con un valore SAR di 1,75w/kg;
  • OnePlus 5T presenta un valore SAR di l’ 1,68w/kg;
  • ASUS ZenFone presenta il 6 1,57w/kg;
  • HTC U12 Life con 1,48w/kg;
  • Xiaomi Mi Mix 3 XL con 1,45w/KG;
  • Google Pixel 3 XL presenta il 1,39w/kg;
  • OnePlus 5 con 1,39w/kg;
  • OnePlus 6T con 1,55w/kg;
  • Xiaomi Mi9 presenta l’ 1,389w/kg.