Iliad offerte LuglioTra portabilità e nuovi numeri Iliad siamo a quota quattro milioni di utenti con SIM attiva. Il quarto gestore italiano realizza un successo senza tempo a poco più di un anno dalla sua prima apparizione pubblica. Complice del successo sono le sue tariffe low-cost che vedono nelle Giga 40 e Giga 50 le punte di diamante del mondo telefonico.

Oltre ai servizi gratuiti che l’operatore offre c’è la navigazione illimitata raggiunta dopo un accordo con Wind che premia coloro che hanno saputo aspettare. L’infrastruttura proprietaria inizia a dare i suoi frutti mentre intanto si propone il regalo per l’alternativa in upgrade del RAN Sharing con la joint-venture. Negli ultimi mesi la struttura portante del 4G è stata potenziata con gli utenti che possono navigare gratis alla massima velocità disponibile. Per sempre e senza pensieri. Ecco la novità.

 

Iliad: addio TIM e Vodafone, dopo l’accordo il 4G non si paga ed è illimitato con velocità oltre il limite consensito

Iliad Italia è governata dalla trasparenza. Ogni promessa data in fase di presentazione è stata mantenuta e verrà mantenuta anche per quel che riguarda i futuri piani per la linea fissa e la prosecuzione di offerte mobile a costi bassissimi.

Ad ottobre prosegue l’hype per la Giga 50 con minuti ed SMS illimitati. Ci sono ancora i 4GB da usare in Europa, tutti i servizi e soprattutto i 50 Giga in 4G che tutti sfruttano per la navigazione in Italia via smartphone e con hotspot per tutti i loro dispositivi. Fino a questo momento in molti si sono affidati ad una navigazione castrata dal 3G, ammortizzatore ad una rete inizialmente imperfetta. Oggi le cose cambiano.

Dopo la partnership con Wind la rete si ottimizza con il 4G condiviso dalle antenne ora potenziate dell’operatore arancio – nero. Rispetto a TIM e Vodafone ed alle loro limitazioni tecniche ed economiche il 4G veloce è gratis per tutta la linea e lo sarà per sempre. Chi attiva una nuova SIM o è passato al gestore con nuovo numero o portabilità può ora navigare con il 4G Iliad senza limiti, ben oltre i 150 Mbps promessi dai competitor.