boeing-passeggero

La preoccupazione di moltissimi viaggiatori è che i piloti si sentano improvvisamente male, non riuscendo a riportare il velivolo a terra. Una delle domande che è stata posta più volte è: può un comune passeggero far atterrare un aeromobile? Uno studio condotto da Focus direbbe di si, una persona che non aveva mai pilotato prima è riuscita a gestire in sicurezza un Boeing 737 NG.

Bisogna tuttavia stare tranquilli che i casi in cui entrambi i piloti si sentano male sono decisamente remoti, grazie ad una serie di accortezze messe in pratica dalle compagnie. I pasti sono ad esempio differenti tra i due e nessuno può condividere le bevande.

Boeing: in condizioni di emergenza è possibile comunque atterrare

La tecnologia a bordo degli aeromobili, siano essi Boeing o Airbus ha fatto passi da gigante. Con il volo strumentale infatti questi sono praticamente in grado di volare da soli, anche se rimane comunque la necessità di avere qualcuno in cabina che esegua determinate istruzioni.

A fare la prova per noi ci hanno pensato i colleghi di Focus che si sono avvalsi di un centro di simulazione nei pressi di Bergamo. Durante la stessa è stato riprodotto fedelmente uno scenario di volo, in particolare questo sarebbe dovuto atterrare all’aeroporto di Genova.

Nei pressi di Bolzano è stato simulato un malessere a entrambi i piloti, quindi impossibilitati a proseguire con il normale svolgimento del volo. A questo punto gli assistenti di volo sono costretti a chiedere aiuto ai passeggeri ed uno di questi si mette al comando, trovandosi a pilotare un Boeing 737 NG.

Per chi non lo conoscesse, si tratta di un velivolo per il trasporto di 180 passeggeri ed è lungo circa 40 metri. A questo punto viene il bello, dopo aver preso le cuffie viene lanciato immediatamente il Mayday. Dopo averlo ripetuto per tre volte, la competente autorità aeronautica farà il possibile per guidarci a terra senza problemi.

Potete quindi dormire tranquilli, anche voi un giorno potreste far atterrare un aereo, anche se probabilmente non vi auguriamo un esperienza così traumatica.