DVB T2: ora tanti italiani dovranno cambiare TV, quanto costerà?

La tecnologia digitale terrestre ha sicuramente rivoluzionato il mondo, ma a quanto pare non è finita qui. Secondo le notizie che in tanti hanno già appreso tempo fa, la nuova architettura con frequenze del DVB T2 è pronta ad arrivare e arrivo lezionario ancora una volta tutto.

Il nuovo standard per il digitale terrestre arriverà presto, ed infatti gli utenti saranno costretti ad adeguarsi con il proprio televisore. A partire dall’anno prossimo il cambiamento avrà inizio e si concluderà nel prossimo 2022 con le trasmissioni che andranno in onda solo sulle nuove frequenze. Ci sono quindi alcune alternative che gli utenti devono seguire per non restare senza i loro canali preferiti che da anni ormai seguono grazie al digitale terrestre.

 

DVB T2: tanti utenti vorrebbero non arrivasse mai, in tanti dovranno cambiare televisione al più presto

Tutti coloro che qualche tempo fa hanno acquistato una TV, potrebbero ritrovarsi in un piccolo guaio. Se non avete acquistato infatti un dispositivo di ultima generazione per usufruire di tutti i canali televisivi, potreste ritrovarvi a dover cambiare televisione prima del tempo.

La nuova frequenza DVB T2 arriverà infatti molto presto, e ogni utente dovrà verificare l’anno di produzione del proprio televisore.

Nel momento in cui si dispone di una televisione prodotta prima del 2017 tutti gli utenti potranno acquistare un semplice decoder da affiancare ai dispositivi o magari acquistare una TV di ultima generazione. Se possedete invece una televisione prodotto dopo il 2017, sarà solo opportuno effettuare una sintonizzazione dei canali ex novo. In questo modo eviterete una grande spesa all’interno della vostra casa.